Falsa partenza per il Giappone


Nel 2011 la Japan Tourism Agency aveva lanciato la proposta "Fly to Japan!" con l'idea di donare 10.000 biglietti aerei a coloro che si sarebbero recati in Giappone per poi descrivere il loro viaggio su un blog della lingua del paese di provenienza. L'iniziativa, lodevole, non ha poi avuto seguito per mancanza di budget così come descritto dal sito ufficiale dell'ente del turismo nipponico:

"10.000 biglietti aerei gratuiti per il Giappone (06/01/2012)

Riguardo ai 10.000 biglietti aerei gratuiti per il Giappone, il Ministero delle Finanze non ha approvato il progetto, per dare la priorità alla ricostruzione della zona settentrionale del Giappone dove è stato colpito dal terremoto e dallo tsunami lo scorso Marzo 2011. 

Siamo spiacenti di comunicarvi questa notizia, nonostante ci siano arrivate numerose domande a tal proposito. La Japan Tourism Agency e la Japan National Tourism Organization proseguiranno i loro sforzi per aiutare a scoprire la bellezza del Giappone, per cui vi invitiamo a visitare periodicamente il nostro sito."

Tale proposta dimostra tuttavia l'attenzione crescente verso il mondo dei Travel Blogger, considerati sempre più alla stregua di giornalisti  di viaggio.